Porta di accesso al Castello

Itinerario dialettale – Proverbio n° 5
A ‘stu munnu so’ tre i potenti, u papa, u rre …e chi non ce tè gnente
Nel mondo sono tre i potenti, il papa, il re e chi non possiede nulla

Itinerario storico-artistico
5 – Porta di accesso al Castello
Per arrivare al Castello, una volta entrati nell’abitato attraverso la Porta Orsini (v. oltre, punto 7), si percorreva quella che oggi è via S. Maria e si giungeva alla porta di accesso al Castello. L’edificio a sinistra rispetto alla porta mostra ancora oggi uno stemma Cesi, piuttosto consumato e ricoperto di calce. Oltrepassata questa prima porta ci si trova al cospetto di una seconda porta che conduceva al piazzale su cui si apriva l’ingresso principale del Castello. L’imponente portone in legno immette direttamente nel cortile interno, e da qui nelle stupende stanze affrescate da Federico Cesi il Linceo nel 1628.

Portale di informazione su Sant'Angelo Romano