Comunicato CRA, ricorso contro Regione Lazio, TMB Guidonia

Ancora una volta, le associazioni locali (Amici dell’Inviolata, Comitato Marco Simone-Setteville Nord, Sant’Angelo Romano Economia e Territorio, coadiuvate da Verdi Ambiente e Società) scendono in campo contro la Regione Lazio, ricorrendo al TAR dopo l’ennesimo atto firmato dall’ex dirigente Flaminia Tosini (finita agli arresti domiciliari) che autorizza l’attività dell’impianto di trattamento meccanico biologico per i rifiuti, di proprietà del Gruppo Cerroni. Tale impianto, gravato da autorizzazioni giudicate illegittime ma ambito dalla sindaca di Roma, è tuttora chiuso, dopo una decina d’anni di tentativi regionali di sanarne la primitiva AIA del 2010.

Comitato per il Risanamento Ambientale (CRA)

Scarica comunicato stampa

LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

di TOMMASO VERGA

SCADUTO L’ULTIMATUM, IL PROGETTO DI VIA INVIOLATA è stato sospeso. Lo ha comunicato a Zaccaria Mari, l’archeologo della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per l’area metropolitana di Roma e per la provincia di Rieti, l’ingegnere Giampiero Orsini, dirigente Viabilità della CMRC (Città metropolitana Roma capitale). Più che per una interruzione, il break potrebbe risultare definitivo rispetto alle aspettative della «Ambiente Guidonia srl», la società del gruppo Cerroni interessata a ripavimentare la strada, per meglio consentire l’accesso dei camion carichi di rifiuti da depositare nell’apposito spazio finale, l’impianto TMB costruito all’interno dell’area protetta del parco archeologico-naturalistico.

Continua la lettura di LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

Il Recovery Plan di Draghi: più privatizzazioni, meno democrazia

Il “governo dei migliori” e il Recovery Plan ci vengono venduti come soluzioni salvifiche che cancelleranno i peccati dal nostro paese “restituendo” prosperità e benessere. La realtà però racconta di una gravissima sovversione della democrazia e di un piano infarcito della stessa cultura liberista che ci ha condotto alla situazione attuale, e che punta ancora alla privatizzazione dell’acqua. A poco più di 20 giorni dalla consegna del “nostro” PNRR (Piano Nazionale Resilienza e Ripresa) alla Commissione europea, a che punto siamo?

Continua la lettura di Il Recovery Plan di Draghi: più privatizzazioni, meno democrazia

Comunicato stampa Sant’Angelo Romano 28/80

E’ stata approvata dal Comitato regionale per il Territorio della Regione Lazio, con parere n. 276/1 del 16 febbraio 2021, la Variante Speciale per il recupero dei nuclei abusivi già adottata dal Comune di Sant’Angelo Romano (Rm) ai sensi dell’art. 4 della LR 28/1980 – Deliberazione Consiliare n. 11 del 25.05.2015.

Continua la lettura di Comunicato stampa Sant’Angelo Romano 28/80

BIBLIOFREGENE: la presentazione di “Fellini guarda il mare”

“Fellini guarda il mare”: 23 marzo, ore 18,30 streeming su facebook:
www.facebook.com/bibliofregene

Anna Longo e Romano Puglisi autori del libro “Federico Fellini guarda il mare. Ciclovia Dolcespiaggia 1. In bici alla scoperta delle location felliniane nel Lazio con tracce GPS” DeiMerangoli ed., presenteranno il libro frutto del loro comune impegno per la tutela e la conoscenza delle bellezze del Litorale Romano. Anna Longo, giornalista culturale, e Romano Puglisi, scrittore di cicloguide, hanno intrecciato le proprie competenze e le proprie passioni, scrivendo una ricerca, e un progetto di mobilità sostenibile, per chi ama conoscere pedalando e pedalar pensando.

Continua la lettura di BIBLIOFREGENE: la presentazione di “Fellini guarda il mare”

Sant’Angelo Romano e i “Ricordi di guerra”

Pubblicato il 21-03-2021 su Il Punto Quotidiano

di Gloria Zarletti

SANT’ANGELO ROMANO (Roma) – A Sant’Angelo Romano la storia non è noiosa. Almeno, non lo è da quando Marco Giardini, docente di scienze naturali e santangelese doc, ha deciso di rendere immortali i ricordi della seconda guerra mondiale vissuta nell’ameno comune di 4828 abitanti arroccato su una delle cime dei monti Cornicolani e di donarli in un volumetto alla affiatatissima e vivace comunità locale che avrà finalmente, così, i suoi annali. “L’ho fatto per una sorta di dovere morale verso questo posto – spiega – sulla cui storia c’è molto poco di scritto ma ancora tanto da scrivere”.

Continua la lettura di Sant’Angelo Romano e i “Ricordi di guerra”